Il Padrino


142793

Francis Ford Coppola dirige Marlon Brando e un giovane Al Pacino in un film che a suo tempo spezzò la critica in due, ma è oggi senza ombra di dubbio considerato una pietra miliare del cinema mondiale.

Don Vito (Brando) è a capo della famiglia mafiosa dei Corleone, in azione a New York nel 1946.Alla sua morte il figlio Micheal (Al Pacino) accetterà con riluttanza di entrare nel giro di “affari” della famiglia, diventando però molto capace e venendo coinvolto sempre di più. Tra intrighi, attentati, informatori e molto sangue, Michael imparerà a fidarsi sempre più di se stesso e si distaccherà da chi gli sta attorno, soprattutto dalla moglie (Diane Keaton).

Coppola riesce con maestria a descrivere un ambiente come quello mafioso (anche se la parola “mafia” non viene mai pronunciata da nessuno, come anche nel romanzo di Mario Puzo da cui il film è tratto) legato anche ad altri ambiti, come la politica e soprattutto la famiglia (una su tutte la scena iniziale del matrimonio di Connie, unica figlia di Don Vito).

Oscar per Brando, ma degni di nota anche altri attori come James Caan (che interpreta Sonny, fratello maggiore di Micheal) e Al Pacino, allora sconosciuto e vera scoperta di questo film.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.