Trainspotting


trainspotting

Tratto dal romanzo di Irvine Welsh, Trainspotting racconta la storia di un gruppo di amici tossicodipendenti che vive nella zona suburbana di Edimburgo . Sporchi, violenti, ladri ma ironici e originali, i protagonisti non possono che suscitare nello spettatore simpatia (o come minimo compassione) per il modo in cui si autodistruggono a causa della dipendenza dall’eroina.

Il primo film che  racconta storie di droga dal punto di vista del drogato e analizza il suo stato d’animo, senza abbellire o esorcizzare, ma rendendo il tutto brutalmente crudo. Danny Boile dirige senza pregiudizi un film amaro, che ha le fattezze di una commedia condita con humor nero e dialoghi forti e divertenti allo stesso tempo, ma si rivela drammatico anche grazie alla sua forma esplicita e imparziale. Fotografia e scenografia sono ispirati ai quadri di Francis Bacon, che mescolano realtà e fantasia in un mix allucinante. La colonna sonora spazia dal rock più duro al pop più scatenato.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.