Il padrino II


padrino2

Il padrino è sicuramente una delle saghe cinematografiche più crude mai apparse nelle sale dei cinema di ogni parte del mondo. Descrive con scene sempre di altissima qualità interpretativa la vita della mafia. I protagonisti della trama sono i componenti  dell’intera famiglia Corleone. Nell’anno 1901 quando il giovane Vito Andolini giunge negli Stati Uniti dalla Sicilia, e si crea la propria piccola Italia delle americhe: “Little Italy“. In questo posto si verrà dunque a creare una nuova forma della malavita tra case da gioco e prostituzione.

Nel secondo capitolo diretto da Francis Coppola, veniamo quindi a conoscienza di due nuove storie, dirette in due trame diverse e che spesso si riaffacciano a momenti del passato grazie all’interazione di alcuni Flashback. Una delle trame racconta di Michael (Al Pacino) e di come egli deve difendere il proprio impero, mentre nella seconda si rivivono invece le vicende di Don Vito Corleone (interpretato da Robert De Niro), ovvero il padre della famiglia, che è intenzionato a diventare il capo della Mafia.

E’ incredibile come il regista sia riuscito ad intrecciare queste due trame in un modo così complementare, l’una con l’altra

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.