Non E’ Un Paese Per Vecchi


non-e-un-paese-per-vecchi

Llewlein Moss, reduce della guerra in Vietnam, trova, durante una battuta di caccia, una valigetta piena di soldi insieme a diversi cadaveri e molta eroina. L’ ingente somma di denaro lo tenta e, intascandosela, Moss scatenerà una reazione di vaste proporzioni. I proprietari del denaro mettono in circolazione un diabolico serial killer che gli darà la caccia.

Tratto dal romanzo di Cormac McCarthy, il film dei fratelli Coen colpisce, nella prima parte, per l’azione e la violenza messa in scena, ma sorprende poi con un secondo tempo che si focalizza sull’umanità e la moralità di quel tempo (anni ’80 circa). Il personaggio che si fa carico di questa riflessione è lo sceriffo Bell, un disilluso e impotente Tommy Lee Jones, che si rassegna davanti a ciò che vede, essendo stanco di lottare.

Senza dubbio sorprendente, senza dubbio il miglior film dell’anno (2008), senza dubbio i Coen si riconfermano i grandi registi che sono. Ultima nota ai personaggi, ben caratterizzati e profondi, tra tutti il temibile e folle killer Anton Cighur, interpretato da Javier Bardem, che per questo ruolo si è portato a casa un meritatissimo Oscar.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.