Il piede di Dio


locandina3

Due storie parallele, una di vita ed una di sport. Praticamente la normale vita degli italiani.

Elia è una ragazzo appena maggiorenne che ha un grande talento per il calcio, il suo piede non ha mai sbagliato i calci di rigore, ma ha il cervello di un dodicenne, causa di ciò è stato il trauma dell’abbandono del padre, che è ancora un ricordo fresco in lui.

Michele invece, altro protagonista, è un tipo che ha dovuto rinunciare al suo sogno calcistico per un incidente, però è riuscito a rimanere nel giro.

Michele ed Elia si incontrano, il sogno dell’uno diventa l’obbiettivo dell’altro, inizia tutta la loro storia da capo.

1 Commento su Il piede di Dio

  1. Non vedo l’ora di vederlo. La storia sembra forte, divertente e maliconica insieme. Il ragazzo ha grande espressività.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.