Di me cosa ne sai (2009) – Recensione


Il documentario italiano “Di me cosa ne sai” è una inchiesta sui misteri degli anni ’70. Il film, diretto dai registi Valerio Jalongo, Francesco Apolloni, Giulio Manfredonia, esce nelle sale venerdì 16 ottobre.

Ma non si tratta di un film su morti o stragi di quegli anni, ma bensì sull’incredibile e inaspettato declino del cinema italiano, che nei decenni precedenti aveva comunque fatto la parte del leone in tutte le manifestazioni e ai botteghini dei cinema.


Questo docu-diario affronta tutte le tematiche del declino del cinema nostrano, avvalendosi delle testimonianze dei registi più importanti sulla scena italiana, con le interviste a Monicelli, Wenders o anche a personaggi collegati direttamente o non al cinema, come Andreotti o De Laurentis.

Inoltre questo viaggio prosegue per cinema, multiplex intervistando chi lavora nei cinema approfondendo con loro la crisi e facendo trasparire l’amore che queste persone hanno nei confronti di un mondo un po bistrattato come quello del cinema.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.