Amore 14 (2009) – Recensione


47587

“Amore 14” è l’ultimo film diretto e scritto da Federico Moccia, uscirà venerdì 30 ottobre in Italia.
E’ tratto dall’omonimo libro di Moccia, “Amore 14”, edito da Feltrinelli; il film è prodotto da Medusa Film e vede nel cast molti giovani alle prime esperienze nel mondo del cinema.

Il film è un po il “solito” film di Moccia, sull’amore adolescenziale: la protagonista Carolina è nel pieno dell’adolescenza, a 14 anni convive fra i conflitti con i genitori, la scuola, i primi amori e le amicizie, Alis e Clod sono le sue migliori amiche.


Ha un rapporto speciale con i nonni, che forse la riescono a capire più dei genitori, ed è innamorata di Massimiliano, un ragazzo incontrato per caso in una libreria.
Il fratello “leggendario”, una icona “mitica” per Carolina, è Rusty James, un novello scrittore che vuole inseguire il suo sogno e non si vuole fermare davanti a niente, andando contro tutti.

Moccia racconta le varie sfaccettature dell’amore, l’amore per una amica, ossia l’amicizia, l’amore per i nonni, l’amore e l’ammirazione per un fratello e l’amore puro di una 14 enne.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.