Departures (2010) – Recensione


Departures - Locandina

Departures è un film drammatico del Giappone 2008 diretto Yojiro Takita che esce nelle sale italiane il 15 Gennaio 2010. Ha vinto l’Oscar per il miglior film straniero al Oscar 2009 e ha guadagnato 61.010.217 dollari in Giappone a partire dal 12 aprile 2009.

Daigo Kobayashi (Masahiro Motoki), un violoncellista in un’orchestra a Tokyo, perde il suo lavoro a causa dello scioglimento dell’orchestra. Dopo essere uscito come violoncellista professionista decide di vendere il suo violoncello (che aveva recentemente acquistato per 18 milioni di yen) e anche per tornare alla sua città vecchia, Sakata, Yamagata, con la moglie.

Un giorno si trova una pubblicità classificata per “assistere le partenze” per un “Agenzia NK“. Va al colloquio di lavoro pensando che sia per un lavoro in un’agenzia di viaggi, ma scopre che NK è l’abbreviazione di “cerimoniere funebre“, cioè colui che prepara il cadavere prima di essere sepolti.

L’intervistatore, il presidente dell’Agenzia NK, decide immediatamente di assumere Daigo dopo la conferma che egli è in grado di un duro lavoro. Lo stipendio è di 500.000 yen al mese, con un ulteriore bonus di 20.000 yen per l’intervista. Senza altre prospettive di lavoro, Daigo decide di accettare l’offerta.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.