“Alice in Wonderland”, rottura definitiva con la distribuzione o bufala?


Sembrava tutto risolto, pace fatta si diceva nei giorni scorsi, come riportato da noi nell’articolo “”Alice in Wonderland”, la Disney salva l’uscita del film” (). E invece? l’Uci Cinemas, la catena cinematografica più grande d’Italia, insieme alla Odeon, sembrano continuare la linea dura. Osservando un po il sito dell’Uci, possiamo notare che è sparito dai “Prossimamente” la pellicola 3D di Tim Burton. Mossa per “intimidire” la Disney o l’estremo tentativo di raggiungere un accordo proprio con la casa Disney?

Qui c’è lo scontro fra la volontà della Disney di produrre film più per l’uscita in Dvd o Blu-ray, che va in confltto con la volontà dei proprietari delle sale cinematografiche che temono che gli spettatori rinuncino ad andare nei cinema a vedere il film, aspettando l’uscita in dvd.

Gli analisti pensano che alla fine la protesta rientrerà. Il segnale che proviene dall’Uci non è per nulla beneagurante: rimossi pubblicità, cartelloni, trailer pre-film! Cosa succederà? Stessa situazione nel resto d’Europa, piccoli esercenti che si piegano alle volontà della Disney e i grandi che invece protestano!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.