Globi d’oro 2010, ecco i vincitori


Si è svolta giovedì 1 luglio la cerimonia dei Globi d’Oro, manifestazione italiana che è organizzata dall’Associazione della Stampa Estera in Italia, che premia le eccellenze del cinema italiano nell’anno in corso, quest’anno si premiano i film usciti a cavallo fra 2009 e 2010. Ben quattro premi per Ferzan Ozpetek ed il suo film “Mine Vaganti“, premi anche per Pupi Avati ed il film “Il Figlio piu piccolo“, e per gli esordienti al cinema Rocco Papaleo (Basilicata Coast to Coast) e Checco Zalone per “Cado dalle Nubi”. Ecco la lista completa di tutti i premi consegnati nella cerimonia di premiazione dell’1 luglio, a Roma, a Villa Massimo.
MIGLIOR FILM: Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek
MIGLIORE REGISTA: Giuseppe Tornatore per Baarìa
MIGLIORE OPERA PRIMA: Basilicata Coast to Coast di Rocco Papaleo
MIGLIORE COMMEDIA: Io, loro e Lara di Carlo Verdone
GRAN PREMIO STAMPA ESTERA: L’uomo che verrà di Giorgio Diritti
MIGLIORE SCENEGGIATURA: Ferzan Ozpetek- Ivan Cotroneo, per Mine Vaganti
MIGLIORE FOTOGRAFIA: Maurizio Calvesi per Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek
MIGLIORE MUSICA: Ennio Morricone per Baarìa di Giuseppe Tornatore
MIGLIORE ATTORE: Christian De Sica per Il figlio più piccolo di Pupi Avati
MIGLIORE ATTRICE: Stefania Sandrelli per La prima cosa bella di Paolo Virzì
ATTORE ESORDIENTE: Nicola Nocella per Il figlio più piccolo di Pupi Avati
ATTORE RIVELAZIONE: Checco Zalone per Cado dalle nubi di Gennaro Nunziante
ATTRICE RIVELAZIONE: Nicole Grimaudo per Mine Vaganti di Ferzan Ozpetek
FILM DA NON DIMENTICARE: Focaccia Blues di Nico Cirasola
PREMIO SPECIALE COSTUMI: Nanà Cecchi per Christine, Cristina di Stefania Sandrelli
MIGLIORE PRODUTTORE: Pietro Valsecchi per Cado dalle nubi di Gennaro Nunziante
GLOBO D’ORO “ECCELLENZA”: Scuola Nazionale di Cinema del Centro Sperimentale di Cinematografia
MIGLIORE FILM EUROPEO: The Ghost Writer di Roman Polanski
GLOBO D’ORO SPECIALE: Negli occhi di Daniele Anzellotti e Francesco Del Grosso
MIGLIORE DISTRIBUTORE: 01 Distribution per The Ghost Writer di Roman Polanski
PPREMI ALLA CARRIERA: Ermanno Olmi, Giancarlo Giannini, Vittorio Storaro
EUROPEAN GOLDEN GLOBE: Gabriele Muccino
GLOBO D’ORO DEL CINQUANTENARIO: Gina Lollobrigida
MIGLIORE CORTOMETRAGGIO: La Pagella di Alessandro Celli
PREMIO DELLA GIURIA- Cortometraggio: L’Ape e il Vento di Massimiliano Camaiti
MIGLIORE DOCUMENTARIO: Gaza Hospital di Marco Pasquini

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.