James Franco: “I ruoli da omosessuale sono più interessanti”


L’attore americano James Franco, è attualmente in giro per la promozione del suo ultimo film, “127 Hours”, del regista Danny Boyle. Durante questo periodo di presentazione del film, ha rilasciato numerose interviste sulla sua vita fuori dal set, ma non solo. Una vita molto particolare questa dell’attore Franco, caratterizzata da tante voci: omosessualità, droga, alcolismo e tante altre storie false. Ecco una bella sintesi delle sue parole più interessanti. Vita da tossico? James smentisce: “Tutti pensano che io sia un tossico, e qualcuno crede che io sia omosessuale solo perchè ho interpretato tanti ruoli gay. Ma non è vero. Non fumo erba e non sono gay. Perchè non bevo e non mi drogo? Sinceramente, perchè non ho tempo”. L’attore ha poi parlato senza freni, della sua vita privata ed in particolare di quella sessuale…”Trascorro un sacco di tempo da solo nelle stanze d’albergo, soprattutto quando viaggio per lavoro. E quando sono solo, mi masturbo tantissimo, anche quattro, cinque volte al giorno. Non so perchè. Soprattutto nelle giornate in cui non ho molto da leggere o scrivere”. In conclusione, Franco spiega il fascino dei ruoli da omosessuale. “La storia del cinema è talmente piena di storie d’amore etero, che ormai sono scontate. Non mi interessano. Preferisco interpretare ruoli e relazioni che non sono state raccontate così tante volte”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.