Twilight – Breaking Down a rischio censura


Con Breaking Dawn si chiuderà finalmente il cerchio. Il quarto film tratto dai libri di  Stephenie Meyer approderà nelle sale cinematografiche di tutto il mondo il 18 novembre del 2011. Segnatevi questa data perché può essere considerata come l’inizio della fine: dall’omonimo libro della scrittrice verranno tratti due film, uno in uscita nel 2011 e l’altro nel 2012. Il capitolo conclusivo di Twilight segue la scia di altre pellicole di successo, sottoposte alla divisione in due parti per ovvie ragione commerciali e in minima parte artistiche.
Intanto Bill Condon, regista di Breaking Down, sta pensando di attenersi fedelmente a quanto scritto dalla Meyer. Il quarto libro dei vampiri romantici è considerato il più “spinto”, sia per quanto riguarda le scene di violenza, sia per il sesso più o meno esplicito. Condon non ha intenzione di autoimporsi censure, è per questo che il film molto probabilmente verrà vietato ai minori  di 13 anni.
Le scene che faranno sicuramente discutere saranno: il parto di Bella, considerato come al limite dello splatter; la luna di miele della protagonista femminile con Edward, dove i due non si limiteranno a teneri e casti baci e varie scene di violenza sparse per tutte le pagine del libro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.