Darren Aronofsky: “Per Wolverine non cambierò il mio modo di lavorare”


Molto scetticismo da parte dei fan ha suscitato l’entrata di Darren Aronofsky all’interno della produzione di quello che era considerato in origine Wolverine 2, di seguito ribattezzato come The Wolverine. Il regista per la prima volta si cimenterà in una produzione hollywoodiana, lontanissima dalle sue precedenti esperienze cinematografiche in gran parte presentate –  per il loro prestigio – a festival di fama internazionale (ultima in ordine cronologico è stata Black Swan al Festival del cinema di Venezia). Il creatore di The Wrestler ha dichiarato che, se ha accettato di prender parte ad un film tratto da un cinecomics, è perché intende realmente realizzarlo: Sto solo cercando di divertirmi, e per la prima volta nella mia vita… Ogni volta che ho girato un film, io ero l’unica persona nella stanza che voleva farlo. E ora sono eccitato all’idea di fare un film dove davvero tutti sono convinti di voler partecipare, solo per vedere che tipo di esperienza sarà e se davvero sarò in grado di realizzare le cose in quel modo. Non sto cambiando il mio modo di lavorare, lavorerò con lo stesso team e cercherò di fare qualcosa di davvero diverso. Sembra proprio che i seguaci di Aronofsky e dell’eroe dei fumetti saranno entrambi accontentati

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.