Peter Jackson girerà lo Hobbit con la tecnologia RED Digital Cinema


Peter Jackson sostiene ed utilizza le riprese digitali già da alcuni anni. Di recente ha approfondito questa tecnica, utilizzando le riprese in HD della Red. Questa collaborazione con la Red Digital Cinema continuerà anche per i prossimi anni: ad annunciarlo con un comunicato stampa, è stato Jim Jannard, il CEO della Red. Per il prossimo lavoro di Jackson, lo Hobbit, verranno utilizzate delle telecamere ancora non disponibili in commercio: si tratta della linea EPIC, che ha alcune caratteristiche veramente molto interessanti, come per esempio la possibilità di girare 120 fotogrammi al secondo, una risoluzione 5K. Tutto ciò viene impreziosito dalle dimensioni molto ridotte, che facilitano anche le riprese in 3D.
Peter Jackson ha così commentato la scelta. “Ritengo che la qualità delle immagini riprese con le cineprese RED sia ottima, e con l’Epic, Jim e il suo team si sono spinti persino oltre. E’ uno strumento fantastico, la Epic non solo ha una tecnologia rivoluzionaria, una risoluzione incredibile e una qualità visiva ottima, ma è anche estremamente pratica. Molti sistemi digitali che competono con la Epic richiedono collegamenti con enormi macchinari VTR. La Epic dà la possibilità di essere completamente liberi da cavi, anche lavorando in stereoscopia”.
Le riprese del film “Hobbit” partiranno a breve, a febbraio in Nuova Zelanda. Attualmente il cast è formato da Martin Freeman, Richard Armitage, Rob Kazinsky, Andy Serkis, Sylvester McCoy e Ian McKellen. La pellicola uscirà in due episodi, il primo nel dicembre 2012, il secondo a distanza di un anno, dicembre 2013.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.