Elizabeth “Liz” Taylor è morta


Si è spenta ieri, all’età di 79 anni, una delle ultime star di Hollywood: Elizabeth Rosemond Taylor. Era da tempo malata di cuore, nel corso degli anni aveva subito numerosi interventi. Liz Taylor ha esordito nel cinema già negli anni Quaranta, ma la sua carriera ebbe una svolta solo negli anni Cinquanta, quando recitò in “Il padre della sposa“, di Vincent Minnelli, dove recità accanto a Spencer Tracy, altra grande icona del cinema di Hollywood. Ma il suo vero primo film di successo fu L’albero della vita, del 1957, che permise alla Taylor di ottenere la sua prima nomination agli Oscar, seguita dalle altre nomination per “La gatta sul tetto che scotta” e ” Improvvisamente l’estate scorsa“. Nel ’61 vince il suo primo Oscar, per l’interpretazione di “Venere in visone”, premio poi bissato qualche anno più in là, nel 1967 grazie al film “Chi ha paura di Virginia Woolf“. Fu una pioniera perchè fu l’attrice più pagata al mondo negli anni Sessanta, grazie alla scrittura in “Cleopatra“, un kolossa prodotto dalla 20th Century Fox: proprio su questo set conobbe il marito Richard Burton, uno dei suoi sette mariti. La sua vita sentimentale fu molto complessa, se pensiamo che la Taylor si è sposata ben otto volte! Famosa per la sua passione per la gioielleria, Elizabeth Taylor ha voluto donare tanto anche contro la lotta all’AIDS: è stata una della prime testimonial, con manifestazioni e raccolte fondi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.