Festival di Cannes: Palma d’Oro per Amour, premiato anche Reality di Matteo Garrone


Si è tenuta ieri sera la cerimonia di premiazione che ha concluso la 65esima edizione del Festival di Cannes. Già dalle prime ore della mattina si erano susseguite diverse voci, molte volevano il film Reality di Matteo Garrone, come vincitore della Palma D’Oro. Non è stato così: infatti la giuria della kermesse francese, presieduta da Nanni Moretti, ha premiato con il riconoscimento più importante “Amour” di Michael Haneke, che ritorna a vincere la Palma d’Oro a distanza di tre anni dal film “Il nastro bianco”. La giuria di Cannes ha comunque voluto premiare il film italiano di Matteo Garrone, con il premio della giuria Grand Prix per il film “Reality”. Fra gli altri riconoscimenti, premiata l’interpetazione femminile di Cristina Flutur e Cosmina Stratan, mentre la miglior interpretazione maschile è andata a Mads Mikkelsen. La miglior regia è stata assegnata a Carlos Reygadas, mentre la miglior sceneggiatura è andata a Cristian Mungiu per Beyond the Hills.
Ecco la lista completa dei premi della 65esima edizione del Festival di Cannes:

– PALMA D’ORO PER IL MIGLIOR FILM: Michael Haneke per Amour
– GRAND PRIX: Matteo Garrone per Reality
– PRIX DU JURY: Ken Loach per The Angels’ Share
– MIGLIOR ATTRICE: Cristina Flutur e Cosmina Stratan per Beyond the Hills
– MIGLIOR ATTORE: Mads Mikkelsen per The Hunt
– MIGLIOR REGIA: Carlos Reygadas per Post Tenebras Lux
– MIGLIOR SCENEGGIATURA: Cristian Mungiu per Beyond the Hills
– CAMÉRA D’OR: Benh Zeitlin per Beasts of the Southern Wild
– PREMIO ‘UN CERTAIN REGARD’: Michel Franco per Después de Lucía
– UN CERTAIN REGARD – PREMIO PER LA MIGLIOR ATTRICE: Suzanne Clément per Laurence Anyways
– ‘UN CERTAIN REGARD’ – PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Benoît Delépine e Gustave de Kervern per Le grand soir
– UN CERTAIN REGARD – PREMIO PER LA MIGLIOR ATTRICE: Émilie Dequenne per A perdre la raison
– UN CERTAIN REGARD – RICONOSCIMENTO SPECIALE DELLA GIURIA: Aida Begic per Djeca
– SEMAINE INTERNATIONALE DE LA CRITIQUE – GRAN PREMIO: Antonio Mendez Esparza per Aquí y Allá
– SEMAINE INTERNATIONALE DE LA CRITIQUE – PREMIO SACD: Meny Yaesh per Les Voisins de Dieu
– SEMAINE INTERNATIONALE DE LA CRITIQUE – PREMIO ACID/CCAS: Alejandro Fadel per Los salvajes
– SEMAINE INTERNATIONALE DE LA CRITIQUE – FRANCE 4 VISIONARY AWARD: Ilian Metev per Sofia’s Last Ambulance
– QUINZAINE DES RÉALIZATEURS – ART CINEMA AWARD: Pablo Larrain per No
– QUINZAINE DES RÉALIZATEURS – PREMIO SACD: Noémie Lvovsky per Camille redouble
– QUINZAINE DES RÉALIZATEURS – LABEL EUROPA CINEMAS: Merzak Allouache per Le Repenti
– PREMIO FIPRESCI – CONCORSO INTERNAZIONALE: Sergei Loznitsa per In the Fog
– PREMIO FIPRESCI – UN CERTAIN REGARD: Benh Zeitlin per Beasts of the Southern Wild

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.