66° Festival del film Locarno, trionfa Story of My Death


pardod'oroSi è conclusa ieri la 66° edizione del Festival del film Locarno. La giuria, guidata dal presidente Lav Diaz, ha assegnato l’ambito Pardo d’oro a “Story of My Death“, il film diretto dal regista catalano Albert Serra. Un film molto particolare, dal ritmo indubbiamente lento, che presenta una incredibile ricostruzione storica: l’incontro fra il Conte Dracula e Casanova. La giuria, composta anche da Matthias Brunner, da Valérie Donzelli, Giorgos Lanthimos e Juan de Dios Larraín ha inoltre assegnato un premio speciale al film “What Now? Remind Me” di Joaquim Pinto. Il premio alla miglior regia è stato assegnato a Hong Sang-soo per “Our Sunhi”, mentre per quello che riguarda i premi agli attori, la migliore interpretazione femminile è stata assegnata a Brie Larson per Short Term 12, mentre la migliore interpretazione maschile è stata assegnata a Fernando Bacilio per El mudo. Ecco la lista dei premi assegnati alla 66° edizione del Festival del film Locarno:
PARDO D’ORO: Albert Serra per Story of My Death
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Joaquim Pinto per What Now? Remind Me
PARDO PER LA MIGLIOR INTERPRETAZIONE MASCHILE: Fernando Bacilio per El mudo
PARDO PER LA MIGLIOR INTERPRETAZIONE FEMMINILE: Brie Larson per Short Term 12
PARDO PER LA MIGLIOR REGIA: Hong Sang-soo per Our Sunhi
PARDO D’ORO PER LA RASSEGNA CINEASTI DEL PRESENTE: Stephanie Spray e Pacho Velez per Manakamana
PREMIO PER IL MIGLIOR REGISTA EMERGENTE: Lois Patiño per Coast of Death
MENZIONE SPECIALE – CINEASTI DEL PRESENTE: Nontawat Numbenchapol per By the River
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA CINÉ+ CINEASTI DEL PRESENTE: Gilles Deroo e Marianne Pistone per Mouton
MIGLIOR OPERA PRIMA: Gilles Deroo e Marianne Pistone per Mouton
MENZIONE SPECIALE – PARDO PER LA MIGLIORE OPERA PRIMA: Stephanie Spray e Pacho Velez per Manakamana
PREMIO DEL PUBBLICO: Louise Archambault per Gabrielle
VARIETY PIAZZA GRANDE AWARD: Baltasar Kormákur per Cani sciolti
PREMIO FIPRESCI (FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLA STAMPA CINEMATOGRAFICA): Joaquim Pinto per What Now? Remind Me
PREMIO DELLA GIURIA ECUMENICA: Destin Cretton per Short Term 12
PREMIO DELLA GIURIA ECUMENICA – MENZIONE SPECIALE: Yves Yersin per Black Board
PREMIO FICC / IFFS (FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DEI CINECLUB): Pippo Delbono per Sangue
PREMIO L’AMBIENTE È QUALITÀ DI VITA: Yves Yersin per Black Board
PREMIO FICC / IFFS – MENZIONE SPECIALE: Guillaume Brac per Tonnerre
PREMIO GIURIA DEI GIOVANI – PRIMO POSTO: Shinji Aoyama per Backwater
PREMIO EUROPA CINEMAS LABEL: Yves Yersin per Black Board

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.