Ricatto d’amore (2009) – Recensione


364331

A partire da giovedi 3 settembre, nelle sale italiane troviamo “Ricatto d’amore“, l’ultimo film con Sandra Bullock.
Alla regia di questa brillante commedia troviamo la regista americana Anne Fletcher, gia regista di “Step Up” e “27 volte in bianco“.
Il film è prodotto dalla Walt Disney.

Siamo a New York, qui la dirigente editoriale di un famoso giornale locale, Sandra Bullock, per problemi di visto sta per essere rispedita al suo paese in Canada.

Il suo assistente, vessato dai comportamenti di una seriosa e rigorosa Bullock, viene convinto proprio dalla canadese, a inventare un matrimonio di “interesse”, in modo da ottenere la cittadinanza americana.

Il ragazzo, tentennante, accetta e otterrà una promozione. Ma il vero problema è far sembrare amore, un rapporto di odio e antipatia che esiste fra i due, per non essere scoperti dall’ufficio immigrazione che vigilerà sul loro matrimonio.

Film assolutamente da non perdere, una commedia divertentissima che attraverso aspetti seriosi, come quello dei problemi di cittadinanza, riesce anche a farci scoprire il lato romantico della storia.

Ecco il trailer:

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.