La MgM sospende il remake di Robocop


mgm

La Mgm, ossia la Metro-Goldwyn-Mayer, grande casa di produzione americana, starebbe per chiudere il progetto “Robocop Remake” per insanabili divergenze col regista e sceneggiatore dell’opera, lo statunitense Darren Aronofsky.

La motivazione che ha scatenato questo scontro è da attribuire alla voglia, da parte della MGM, di utilizzare la tecnologia del 3D, che non è gradita al regista.
In realtà il progetto del remake di Robocop è in piedi da almeno un paio di anni, ma non c’è mai stata la voglia o la convinzione, prima da parte della MGM e poi del regista, di accelerare i tempi.


Semplicemente erano interssati ad altri prestigiosi progetti, quindi questa del 3D sembra la classica “goccia che fa traboccare il vaso”.

Aronofsky non sembra piu interessato alla realizzazione del film, dopo aver per lungo tempo aspettato le prime bozze della sceneggiatura del film, dunque preferisce buttarsi su altri progetti. Al contrario la MGM, seguendo l’onda della moda del momento, il 3D, vorrebbe realizzare questo remake proprio con la tecnologia 3D in modo da assicurarsi grandi incassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.