Il regno di Ga’Hoole: parla Zack Snyder


Manca poco per l’uscita del film Il regno di Ga’Hoole – La leggenda dei guardiani, nuova avventura cinematografica del regista di 300, Zack Snyder. Nel lungometraggio verrà raccontata la storia di un giovane barbagianni attraverso la tecnica del 3d: Il film è stato concepito fin dall’inizio in 3D – spiega Snyder – Quando abbiamo cominciato tre anni fa, ci siamo detti che lo avremmo fatto in 3D. Quindi è stato concepito, studiato e pensato in funzione di questa tecnologia. Questo vuole dire che ogni inquadratura, ogni disegno, ogni cosa che io realizzavo… tutto veniva organizzato tenendo in mente questo.
La pellicola è insolita per lo stile del regista: è lontanissima dallo stile di 300 o Watchman. Infatti Zack Snyder ha così descritto l’utilizzo della violenza in Ga’Hoole, elemento predominante nei suoi film precedenti: È stata la prima volta che la violenza è stata a sostegno della lotta più pura dell’eroe. È una violenza a sostegno di questo e non quel tipo di violenza sovversiva presente in tutti i miei film. È una violenza innocente. È il punto di vista di dare appoggio e sostegno a questo viaggio dell’eroe, piuttosto che spingere il pubblico a porsi domande sulla morale e l’etica del personaggio e del film. Anche se poi forse il pubblico questa domanda se la pone lo stesso.  Il regno di Ga’Hoole – La leggenda dei guardiani uscirà nelle sale italiane il 29 ottobre 2010.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.