Si è spento Tom Bosley, era Howard Cunningham in Happy Days


E’ deceduto ieri l’attore americano Tom Bosley. Tom Bosley si è spento alle ore 4:00 del 19 ottobre 2010 per insufficienza cardiaca in un ospedale vicino alla sua abitazione a Palm Springs in California. Il suo agente Sheryl Abrams – come si legge su Wikipedia – ha detto che Bosley stava combattendo da anni contro un cancro ai polmoni. L’attore americano era salito alle cronache per il suo ruolo importante in Happy Days: sit-com televisiva statunitense di grande successo anche in Italia, realizzata fra il 1974 e 1984. Proprio Bosley interpretava il ruolo del padre di Richie Cunningham, interpretato a sua volta da Ron Howard. Proprio dagli attori di Happy Days arrivano i ricordi più toccanti. Henry Winkler, il Fonzie di Happy Days, ha commentato così la morte del collega. “Insieme a Bosley ho fatto parte di”una famiglia televisiva per dieci anni, e di una vera famiglia per oltre trenta. Mi mancherà tantissimo”. Anche il figlio “televisivo”, Ron Howard è molto affranto. “Bosley era una figura centrale della serie, grazie al suo talento e ai suoi tempi comici perfetti. E’ stato un grande papà e marito, ma soprattutto un artista meraviglioso.” Ma Bosley aveva interpretato altri ruoli, sia per sit com televisive che per il grande schermo. Di recente ha avuto un ruolo nell’ultimo film con Jennifer Lopez, “Piacere, sono un po’ incinta”. Per quello che riguarda la tv, ha interpretato Padre Dowling nel telefilm “Le inchieste di Padre Dowling” ed è stato un personaggio molto importante nel telefilm “La signora in giallo“, dove ricopriva il ruolo dello sceriffo di Cabot Cove, Amos Tupper.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.