David di Donatello 2012, successo per “This Must Be the Place” e “Cesare deve morire”


Si è tenuta nei giorni scorsi la cerimonia di premiazione per i David di Donatello 2012, i premi dedicati al mondo del cinema italiano. A fare la parte del leone quest’anno, sono stati due film: “Cesare deve morire” e “This Must Be the Place“. Il secondo film appena citato si è imposto per maggior numero di premi, grazie a due premi ricevuti nelle due categorie musicali. Il miglior film però è stato “Cesare deve morire” diretto dai fratelli Paolo Taviani e Vittorio Taviani, che hanno vinto anche il premio come miglior regia. Il miglior regista esordiente è stato Francesco Bruni per “Scialla!”, mentre la migliore sceneggiatura è andata a Paolo Sorrentino e Umberto Contarello per “This Must Be the Place”.
Ecco tutti i premiati ai David di Donatello 2012.
– MIGLIOR FILM: “CESARE DEVE MORIRE” regia di Paolo Taviani e Vittorio Taviani
– MIGLIORE REGISTA: Paolo TAVIANI e Vittorio TAVIANI per “Cesare deve morire”
– MIGLIORE REGISTA ESORDIENTE: Francesco BRUNI per “Scialla! (Stai sereno)”
– MIGLIORE SCENEGGIATURA: Paolo SORRENTINO e Umberto CONTARELLO “This Must Be the Place”
– MIGLIORE PRODUTTORE: Grazia VOLPI per Kaos Cinematografica “Cesare deve morire”
– MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA: Zhao TAO per “Io sono Li”
– MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA: Michel PICCOLI per “Habemus Papam”
– MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Michela CESCON per “Romanzo di una strage”
– MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA: Pierfrancesco FAVINO per “Romanzo di una strage”
– MIGLIORE DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: Luca BIGAZZI per “This Must Be the Place”
– MIGLIORE MUSICISTA: David BYRNE – “This Must Be the Place”
– MIGLIORE CANZONE ORIGINALE: “IF IT FALLS, IT FALLS” musica di David BYRNE, testi di Will OLDHAM, interpretata da Michael BRUNNOCK “This Must Be the Place”
– MIGLIORE SCENOGRAFO: Paola BIZZARRI – “Habemus Papam”
– MIGLIORE COSTUMISTA: Lina NERLI TAVIANI – “Habemus Papam”
– MIGLIORE TRUCCATORE: Luisa ABEL – “This Must Be the Place”
– MIGLIORE ACCONCIATORE: Kim SANTANTONIO – “This Must Be the Place”
– MIGLIORE MONTATORE: Roberto PERPIGNANI – “Cesare deve morire”
– MIGLIORE FONICO DI PRESA DIRETTA: Benito ALCHIMEDE, Brando MOSCA – “Cesare deve morire”
– MIGLIORI EFFETTI VISIVI: Stefano MARINONI e Paola TRISOGLIO per VISUALOGIE – “Romanzo di una strage”
– MIGLIOR FILM DELL’UNIONE EUROPEA: “QUASI AMICI” di Olivier NAKACHE, Eric TOLEDANO (Medusa Film)
– MIGLIOR FILM STRANIERO: “UNA SEPARAZIONE” di Asghar FARHADI (Sacher Distribuzione)
– MIGLIORE DOCUMENTARIO LUNGOMETRAGGIO: “TAHRIR LIBERATION SQUARE” di Stefano Savona
– MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: “DELL’AMMAZZARE IL MAIALE” di Simone Massi
– DAVID GIOVANI: “SCIALLA! (Stai sereno)”

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.