Mostra del Cinema di Venezia, “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi vince il Leone d’Oro


sacro-gra-gianfranco-rosi-leone-doroSi è conclusa lo scorso fine settimana la 70 edizione della Mostra del Cinema di Venezia. Uno degli appuntamenti cinematografici internazionali più interessanti, si è concluso con la cerimonia di premiazione, con l’assegnazione del premio più ambito, il Leone d’Oro. Il massimo riconoscimento della Mostra del Cinema di Venezia è andato ad un film italiano: la giuria, guidata dal presidente Bernardo Bertolucci, ha premiato con il Leone d’Oro il documentario “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi. Un premio giunto un po’ a sorpresa, ma che nobilita l’intero movimento cinematografico italiano. “Non mi sarei mai aspettato di vincere un premio così importante con un documentario. Non pensavo nemmeno di riuscire ad arrivare a Venezia con un documentario, ma finalmente questo genere prova a confrontarsi con la finzione. Il documentario è cinema. Non dobbiamo avere paura di confrontarci con questa parola. Questo premio è anche dei personaggi del film che mi hanno permesso di entrare nelle loro vite” spiega il regista Gianfranco Rosi. Fra gli altri premi assegnati, la Coppa Volpi per la miglior interpretazione femminile è andata a Elena Cotta, protagonista di “Via Castellana Bandiera” di Emma Dante, mentre la Coppa Volpi per la miglior interpretazione maschile è stata assegnata a Themis Panou per “Miss Violence”. Ecco la lista dei premiati alla 70 edizione della Mostra del Cinema di Venezia.

LEONE D’ORO: Gianfranco Rosi per Sacro GRA
GRAN PREMIO DELLA GIURIA: Tsai Ming-Liang per Stray Dogs
LEONE D’ARGENTO PER LA MIGLIOR REGIA: Alexandros Avranas per Miss Violence
PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Philip Gröning per The Police Officer’s Wife
COPPA VOLPI PER LA MIGLIORE INTERPRETAZIONE MASCHILE: Themis Panou per Miss Violence
COPPA VOLPI PER LA MIGLIORE INTERPRETAZIONE FEMMINILE: Elena Cotta per Via Castellana Bandiera
PREMIO MARCELLO MASTROIANNI A UN GIOVANE ATTORE O ATTRICE EMERGENTE: Tye Sheridan per Joe
OSELLA PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA: Steve Coogan e Jeff Pope per Philomena
PREMIO LUIGI DE LAURENTIIS PER UN’OPERA PRIMA: Noaz Deshe per White Shadow
PREMIO ORIZZONTI: Robin Campillo per Eastern Boys
PREMIO ORIZZONTI PER LA MIGLIOR REGIA: Uberto Pasolini per Still Life
PREMIO ORIZZONTI – PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Michael Cody e Amiel Courtin-Wilson per Ruin
PREMIO SPECIALE ORIZZONTI PER IL CONTENUTO INNOVATIVO: Shahram Mokri per Fish & Cat
LEONE D’ORO ALLA CARRIERA: William Friedkin
PREMIO LABEL EUROPA CINEMAS – GIORNATE DEGLI AUTORI 2013: Jean Denizot per La belle vie
PREMIO FIPRESCI: Xavier Dolan per Tom At The Farm
PREMIO FIPRESCI – ORIZZONTI E SETTIMANA INTERNAZIONALE DELLA CRITICA: Anna Odell per Återträffen
PREMIO SIGNIS: Stephen Frears per Philomena
PREMIO SIGNIS – MENZIONE SPECIALE: Amos Gitai per Ana Arabia
MOUSE D’ORO: Stephen Frears per Philomena

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.