Charlie Sheen, arrestato a Natale


sheen

Non è stato un buon Natale per l’attore americano Charlie Sheen, che ha passato qualche ora in galera venerdì mattina, dopo aver aggredito la sua terza moglie, Brooke Allen, che gli ha dato due gemelli nello scorso aprile.

I due si trovavano in una nota località sciistica americana, Aspen, nella loro casa vacanze, quando a seguito di una chiamata, la Polizia è arrivata sul posto ed ha arrestato Charlie Sheen.


Nella telefonata, riportata in onda dalla CNN, la moglie di Sheen ha confermato all’operatrice che il marito la stava minacciando con un coltello: “Mio marito mi ha minacciata con un coltello, temo per la mia vita”, ha detto Brooke, che ha poi confermato alla stessa operatrice che era riuscita a scappare dal marito.

L’attore è stato in carcere dalle 11 alle 19.30 circa, essendo stato poi liberato dopo pagamento di una cauzione di 8.500 dollari.
Adesso Charlie Sheen dovrà aspettare l’8 febbraio 2010, quando dovrà rispondere all’accusa di violenza domestica, davanti al giudice del tribunale del Colorado.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.