Harry Potter e i Doni della Morte non sarà in 3D


Niente 3D per la Parte 1 del settimo film della saga di Harry Potter, Harry Potter e i Doni della Morte. Adesso è ufficiale, è stata la Warner Bros. a comunicarlo pochi giorni fa, in contraddizione con quanto affermato qualche tempo prima. Infatti era dato ormai per certo che il film uscisse in 3D, ma qualcosa è successo per far cambiare idea alla Warner. Nel comunicato pubblicato pochi giorni fa, la Warner ha così spiegato la decisione. “Non siamo riusciti a realizzare una versione completa in 3-D nei tempi previsti. Malgrado gli sforzi di tutti, non è stato possibile convertire interamente il film garantendo i migliori standard di qualità. Non vogliamo deludere i fan che da tempo attendono la conclusione di questo viaggio straordinario, e dunque vogliamo che il film esca il 19 novembre 2010 come previsto”. Emerge dunque un dettaglio importante: la conversione in 3D – affidata alla Imax Corporation – non ha soddisfatto nè per qualità, nè per tempistiche, la Warner, che ha preferito lanciare il film in 2D, pur essendo consapevoli della perdita economica per le scene già convertite. Dunque la Warner ha preferito mantenere la tempistica, ossia lanciare il film il 19 novembre 2010, come da previsioni, per non deludere i fan e ottenere incassi peggiori. Certo, ciò comporterà numerosi cambiamenti, uno su tutti quello del materiale: tanto materiale pubblicitario era stato distribuito, ed in bella vista campeggiava il logo 3D. Adesso ci sarà da sostituire il materiale e rimandarlo in distribuzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.