Amiche da morire, partite le riprese del primo film di Giorgia Farina


La regista esordiente Giorgia Farina, si lancia nel suo primo lungometraggio: “Amiche da morire” è infatti il suo primo film, dopo una lunga serie di cortometraggi, che le sono valsi molti premi in festival internazionali. Sono partite da pochissimi giorni le riprese di “Amiche da morire”, per la precisione lunedì scorso, in Puglia, in una zona conmpresa fra Monopoli e Massafra. Il film racconta la storia di tre ragazze: Gilda, una prostituta, una splendida ragazza arrivata dall’Europa in una piccola isoletta del Sud Italia; Crocetta, un po’ il “brutto anatroccolo” del trio, addirittura in paese si vocifera che possa portare sfortuna provare a corteggiarla; infine c’è Olivia, la più giovane, bella ed elegante, continua a suscitare l’invidia delle altre donne del paese, per la splendida relazione col marito. Queste tre ragazze, apparentemente non hanno nulla in comune: eppure sono costrette a stare insieme per salvarsi la pelle. L’arrivo del commissario Malachia nell’isola porterà scompiglio, perchè scoprirà che le tre donne nascondono un segreto. Le tre donne, Gilda, Crocetta ed Olivia, sono interpretate rispettivamente da Claudia Gerini, Sabrina Impacciatore e Cristiana Capotondi, mentre il ruolo del commissario di Polizia, è interpretato da Vinicio Marchioni. La sceneggiatura di “Amiche da morire” è stata realizzata da Fabio Bonifacci e Giorgia Farina, il film è prodotto da ndrea Leone Films con Rai Cinema ed Apulia Film Commission.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.