Cha Cha Cha – Così Marco Risi racconta la Roma dei giorni nostri


 

Com'è la Roma dei nostri tempi? Non certo quella Roma sonnolenta, pigra e “piaciona” degli scorsi decenni, ma è una metropoli cinica dove regnano sporchi imbrogli, affari discutibili e complicati intrighi.

Questa realtà è descritta nel nuovo capolavoro cinematografico di Marco Risi, cha cha cha, prodotto da rai cinema, nel quale racconta le indagini di Corso, interpretato magistralmente da Luca Argentero, che partendo da un normale incidente stradale di un sedicenne, arriva ad indagare anche la misteriosa morte di un ingegnere (avvenuta nello stesso giorno) che era l'incaricato per l'assegnazione di un grande appalto per la costruzione di un centro commerciale vicino l'aeroporto della capitale.
I due episodi, apparentemente lontani tra loro, sono invece correlati.
Michelle, interpretata da Eva Herzigova, è la madre del ragazzo, nonché una ex di Corso; è una bellissima donna ed ex attrice che vive a Roma da 18 anni. Ora è legata sentimentalmente a un uomo potentissimo di Roma, l'avvocato Argento (interpretato da Pippo Delbono), che gestisce loschi affari e decide le sorti di tanta gente.
Corso, Michelle e Argento sono sono alcuni dei protagonisti; nel film troviamo infatti anche l'intercettatore, il fotografo degli scandali e l'ispettore Torre (interpretato da Claudio Amendola), un ex collega di Corso.

Cha Cha Cha è sicuramente un film molto atteso interpretato da un cast di eccezionale bravura che deve cercare di narrare con realismo l'attuale situazione dei poteri forti italiani e delle stanze dei bottoni gestite da dubbi faccendieri.

E tu che ne pensi di questo nuovo film?

 

 



 

Articolo sponsorizzato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.