Cinquanta sfumature di grigio, Dakota Johnson vieta il film ai genitori


488636577KR00134_Charles_JaNei giorni scorsi, la produzione di “Cinquanta sfumature di grigio” ha diffuso il primo trailer della pellicola. Si tratta del primo trailer, dunque probabilmente non sarà quello definitivo: dalle immagini non si evince nulla di particolarmente scandaloso, anche se conoscendo bene l’argomento del film (tratto dall’omonimo libro di E.L. James) è chiaro attendersi qualcosa di più piccante. I due protagonisti del film, Jamie Dornan e Dakota Johnson, sono stati recentemente intervistati dalla trasmissione Today Show della Nbc, che ha mandato in onda proprio il trailer di “Cinquanta sfumature di grigio”. Al termine della messa in onda, è stata l’attrice Dakota Johnson a prendere la parola: Dakota ha voluto “allontanare” i propri genitori dalla proiezione di questo film. “Non voglio assolutamente che i miei genitori vedano il film. Se fossero loro ad aver girato questa pellicola, io non la vorrei vedere” ha ammesso. Il film, diretto da Sam Taylor-Johnson, vede Dakota Johnson nei panni della timida Anastasia Steele: la conoscenza con l’affascinante imprenditore Christian Grey (Jamie Dornan), le apre un mondo a lei completamente sconosciuto, fatto di sadomaso e bondage, due pratiche sessuali molto spinte. Proprio le scene di sesso con Dornan sono state l’oggetto della seconda parte dell’intervista: Dakota ha svelato che non si è trattato di qualcosa di molto intimo.  “Non è una situazione romantica, è una questione tecnica. Ogni gesto è coreografato, è un grande impegno”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.