Les Miserables, nel cast arriva Helena Bonham Carter


Dopo l’ottima interpretazione in “Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street”, l’attrice inglese Helena Bonham Carter tornerà sul set del regista Tom Hooper. L’occasione è il nuovo film che il regista sta progettando, ossia l’adattamento cinematografico del musical “Les Miserables“, che ha riscosso grande successo nei teatri. Un progetto interessante, reso molto accattivante dalla scelta del cast: oltre l’attrice inglese, figurano nel cast anche Russel Crowe e Hugh Jackman. Helena Bonham Carter inerpreterà Madame Thenardier, mentre il protagonista della pellicola sarà l’ex detenuto Jean Valjean, interpretato da Hugh Jackman e Russell Crowe sarà il suo avversario, ossia l’Ispettore Javert. Dunque un ritorno sulle scene “musicali” per l’attrice inglese che aveva già ben figurato in Sweeney Todd, dimostrando tutta la sua versatilità e bravura canora. Il set del film prenderà vita solo a fine anno: infatti attualmente la Bonham Carter è impegnata nelle riprese di Dark Shadows, pellicola gotica con Johnny Depp, Chloe Moretz, Eva Green, Michelle Pfeiffer e Christopher Lee, diretta dal compagno della Bonham Carter, ossia il grande regista Tim Burton. Nel frattempo la produzione del film “Les Miserables” potrà concludere la scelta degli altri attori del cast, il regista Tom Hooper è già al lavoro per provinare nuovi personaggi che completeranno il cast secondario di questa pellicola.

1 Commento su Les Miserables, nel cast arriva Helena Bonham Carter

  1. Per chi ama il musical di Schonberg, questo tipo di casting suscita più dubbi che entusiasmo. Il cast all star va bene, se si scelgono gli attori giusti. Hugh Jackman è un attore straordinario ma dovrà esercitarsi molto per raggiungere la vocalità che richiede il ruolo di Jean Valjean. Diverso il discorso per Javert, un ruolo non totalmente basato sulla voce ma comunque decisamente impegnativo per Russell Crowe.
    Come non mi ha entusiasmato in Sweeney Todd -perché fondamentalmente non sa cantare- Helena Bonham Carter non mi sembra la migliore scelta per madame Thernadier, anche se sono certa che lei ci offrirà una performance ironica ed eccessiva, esattamente nel personaggio.
    Avrei comunque preferito delle scelte di casting di minore richiamo, più calibrate sui personaggi che non sugli attori, in modo da valorizzare il musical nel suo complesso, perché si tratta di un’opera corale. Continuando così, al cinema rischieremo di fissarci sugli attori perdendo di vista il film. Spero che Tom Hooper possa riuscire a rendere, sia pure minimamente, giustizia a uno dei più bei musical della storia. Mi conforta il fatto che alla produzione ci sia il leggendario Cameron Mackintosh, il “produttore dei produttori” di Londra e Broadway.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.