Mostra del Cinema di Venezia 2013, ecco i film in gara


venezia2013E’ stato comunicato il programma ufficiale della 70esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, che si terrà al Lido di Venezia dal 28 agosto al 7 settembre. Sono state in gran parte confermate le indiscrezioni delle scorse settimane, ma andiamo con ordine. Sarà “Gravity” il film d’apertura della 70esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia: la pellicola, fuori concorso, è diretta da Alfonso Cuarón e presenta fra i protagonisti Sandra Bullock e George Clooney. Per l’Italia, saranno in garaL’intrepido” di Gianni Amelio,Via Castellana Bandiera” di Emma Dante ed il documentario “Sacro GRA” di Gianfranco Rosi. Ci sarà il tanto atteso esordio cinematografico dell’autrice teatrale siciliana Emma Dante, così come l’interessante film di Gianni Amelio, intepretato da Antonio Albanese e Sandra Ceccarelli. Ecco il programma completo dei film in gara e delle pellicole fuori concorso.

IN CONCORSO (VENEZIA 70)

– The Rooftops di Merzak Allouache (Algeria / Francia)

– L’intrepido di Gianni Amelio

– Miss Violence di Alexandros Avranas (Grecia)

– Tracks di John Curran

– Via Castellana Bandiera di Emma Dante

– Tom à la ferme di Xavier Dolan (Canada / Francia)

– Child of God di James Franco

– Philomena di Stephen Frears

– La jalousie di Philippe Garrel (Francia)

– The Zero Theorem di Terry Gilliam (USA)

– Ana Arabia di Amos Gitai (Israele / Francia)

– Under the Skin di Jonathan Glazer

– Joe di David Gordon Green (USA)

– The Police Officer’s Wife di Philip Gröning (Germania)

– The Wind Rises di Hayao Miyazaki (Giappone)

– The Unknown Known: The Life and Times of Donald Rumsfeld di Errol Morris (USA)

– Night Moves di Kelly Reichardt

– Sacro GRA di Gianfranco Rosi (Italia)

– Stray Dogs di Tsai Ming-Liang

– Parkland di Peter Landesman

FUORI CONCORSO

– Capitan Harlock di Shinji Aramaki (Giappone)

– Gravity di Alfonso Cuarón

– Moebius di Kim Ki-duk (Corea del Sud)

– Locke di Steven Knight (USA / Gran Bretagna)

– Unforgiven di Lee Sang-il

– Wolf Creek 2 di Greg McLean (Australia)

– Die andere Heimat di Edgar Reitz (Germania / Francia)

– The Canyons di Paul Schrader

– Che strano chiamarsi Federico! di Ettore Scola (Italia)

– Walesa, Man of Hope di Andrzej Wajda e Ewa Brodzka (Polonia)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.