Io, Don Giovanni (2009) – Recensione


dongiovanni


“Io, Don Giovanni” è l’ultimo film drammatico del regista Carlos Saura; nel cast di questa pellicola spicca la presenza dell’ottimo Ennio Fantastichi, uno dei principali attori del panorama cinematografico italiano.
Il film, del regista spagnolo Carlos Saura, uscirà nelle sale italiane venerdì 23 ottobre.
Ci troviamo nella Venezia del fine 1700, quando in una Chiesa, si svolge il rito del battesimo.


Il giovane Emanuele, amante della letteratura, ha accettato il battesimo con lo scopo di potersi avvicinare alla biblioteca della Chiesa, piena di testi interessanti, il più importante è quello della Divina Commedia.
Col battesimo, si chiamerà Lorenzo da Ponte, e sempre il vescovo lo convincerà a prendere gli ordini da sacerdote.

Ma essendo amico di Giacomo Casanova, nonostante stia studiando per diventare sacerdote, Lorenzo conduce uno stile di vita molto “allegro” frequentando bar, prostitute, sale da gioco, ma mantiene l’amore per la letteratura e scriverà poesie per attaccare la Chiesa e l’istituzione dell’Inquisizione.

Proverà a cambiare la sua vita, dopo l’incontro con una allieva di Mozart, la bella Annetta, ma Lorenzo, pressato dagli impegni proprio col maestro Mozart, perderà di vista Annetta, promessa sposa da riconquistare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.