Kristen Stewart e Taylor Lautner raccontano “Eclipse”


Tantissimi fans hanno seguito l’anteprima romana di “Twilight: Eclipse” e molti sono rimasti fuori nella speranza di raccogliere qualche autografo o addirittura qualche foto! Al termine dell’anteprima  i due protagonisti della pellicola, Kristen Stewart e Taylor Lautner hanno concesso una lunga intervista ai presenti.

Quali sono i punti di vista di Bella e Jacob rispetto a Eclipse?

Taylor Lautner: Eclipse è il mio libro preferito della saga e anche questo, finora, è il mio film preferito. C’è tutto ciò che compone la serie: romanticismo, azione, pericolo, e tutto ai massimi livelli. La posta in gioco è più alta, e il triangolo amoroso raggiunge qui il suo apice: spero emozionerà gli spettatori come ha emozionato me.

Kristen Stewart: In Eclipse Bella finalmente capisce quello che vuole e prende una decisione. Anche nei primi due film sembrava decisa su quanto volesse fare, ma qui c’è più consapevolezza, è come se aprisse gli occhi, e vedesse anche il suo migliore amico come qualcuno che può offrirle più di quanto già non abbia.

Quali evoluzioni subiscono i vostri personaggi? Inoltre in questo film c’è molta adrenalina, e anche violenza: come avete vissuto questo aspetto?

Taylor Lautner: Il mio personaggio è cambiato molto nel corso della saga. In Twilight era il classico ragazzo spensierato, sempre allegro, senza problemi. In New Moon deve affrontare la propria trasformazione, e la difficoltà di diventare qualcosa di nuovo. In Eclipse è molto più maturo e in grado di affrontare i propri problemi. Per quanto riguarda l’azione, in realtà noi non abbiamo dovuto fare granché: nel mio caso a combattere è la mia controparte lupo, realizzata ovviamente in computer grafica, mentre Bella stava sempre seduta in un angolo a guardare!

Kristen Stewart: Nel primo film il ruolo del mio personaggio era quello di abbandonarsi al fascino dell’ignoto, del vivere una storia d’amore da sogno, idealizzata al massimo. Qui Bella deve diventare reale, aprire gli occhi, e la mia responsabilità come attrice è quella di trasformarla in una persona adulta.

Per Breaking Dawn, l’ultimo libro della saga, verranno realizzati due film. Cosa ne pensate di questa scelta?

Kristen Stewart: Trasformare in film una storia piena di avvenimenti come questa non è facile, e si rischia di non riuscire ad andare oltre la superficie delle cose. Come attrice penso che questa scelta offra delle possibilità fantastiche di presentare il mio personaggio in tutte le sue sfaccettature, di poter scendere nel dettaglio. Per ora non posso dire di più perché nel frattempo sarò impegnata in altri film, ma non vedo l’ora di girare anche Breaking Dawn.

Taylor Lautner: Era già difficile condensare i primi tre libri in due ore di film, per Breaking Dawn sarebbe stato impossibile. Sono molto felice di questa scelta, perché era l’unico modo di trasporre correttamente il libro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.