Wolverine 2: Matt Reeves o Tony Scott per la regia?


Dopo i risultati al botteghino non eccellenti, la Fox sta seriamente pensando di cambiare rotta sul progetto X-Men. Infatti il primo episodio, X-Men – Le origini: Wolverine di Gavin Hood non ha riscosso grande successo, dunque si sta seriamente vagliando l’idea di cambiare regista e affidare il secondo episodio a qualcuno piu affermato che possa attrarre maggiormente gli spettatori al cinema. Sono tantissimi i nomi in ballo per la regia di X- Men Origins: Wolverine 2, quelli che sembrano al momento i favoriti sono Kathryn Bigelow, Timur Bekmambetov, Daniel Espinosa, Matt Reeves e Tony Scott. La produzione ha già contattato tutti questi registi per capire la loro idea del film e principalmente capire se sono interessati e disponibili per questo progetto. Al momento pare che i due favoriti per la “poltrona” di regista di X- Men Origins: Wolverine 2 siano Tony Scott e Matt Reeves. Due soluzioni piuttosto diverse: Scott è gia molto affermato, Reeves invece si è affermato solo di recente con Cloverfiled e Let me in. Voci dagli Usa confermano che la Fox vorrebbe puntare forte su Tony Scott che ha solo un problema di “impegni lavorativi” già in atto: infatti Scott a gennaio partirà con le riprese di “Potsdamer Platz”. Dunque sarebbe impossibile fare partire le riprese dei due film in contemporanea: adesso la Fox dovrà scegliere se far dirigere il film a Scott, allungando i tempi di produzione, o scegliere Reeves e mantenere la tabella di marcia stabilita.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.