Segreti di famiglia (2009) – Recensione


Segreti di famiglia - Locandina

La storia inizia con l’arrivo inaspettato a Buenos Aires del 17enne Bennie (Alden Ehrenreich) che va alla ricerca del suo fratello maggiore Tetro (Vincent Gallo), che è scomparso da più di dieci anni e che ha giurato di non vedere più nessuno dei suoi familiari.

La famiglia era emigrata da Italia in Argentina, ma con il grande successo musicale del padre Carlo, un direttore d’orchestra acclamato sinfonia, la famiglia si trasferì da Argentina a New York.



Segreti di famiglia
è diretto dal regista Francis Ford Coppola e esce nelle sale cinematografiche italiane il 20 novembre 2009.

È un film girato in widescreen e in bianco-nero con macchie di colore in grassetto. La storia è un racconto delicato che trae le somiglianze dalla vita personale di Coppola, ma le differenze sono abbastanza per assicurarsi che non è del tutto autobiografico. Mentre il finale soffre estremamente in modo melodrammatico, è lo stesso così confortante da vedere.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.