Shutter Island (2010) – Recensione


Shutter Island è il nuovo film di Martin Scorsese che ha fatto parlare molto. Leonardo Di Caprio e Mark Ruffalo sono due agenti investigativi che giungono nell’isola appunto Shutter Island dove c’è un’ospedale pschiatrico.

La loro missione è scoprire che fine ha fatto un paziente misteriosamente scomparso. Il direttore dell’ospedale pschiatrico è Ben Kingsley che subito è protagonista di un duro faccia a faccia con il detective Di Caprio. Affermando che l’ospedale ricopre un ruolo molto importante e che le accuse sono infodante. Dai volti dei pazienti si direbbe che non vengono trattati molto bene, c’è qualcosa dietro. Un giorno un forte temporale interrompe la comunicazione con l’esterno e alcuni pazienti scappano. Il film è ambientato nel 1954 ed è tratto dal racconto di Dennis Lehane. Cast molto importante: direttore della fotografia Robert Richardson, al montaggio Thelma Schoonmaker e Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo alle scenografie. Il film è stato discusso poichè la Paramount avendo problemi finanziari non ha potuto farlo uscire lo scorso ottobre. Uscita prevista 5 marzo 2010.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.