Weekend al Cinema, sei nuovi film in questo weekend


Ieri vi abbiamo parlato dei primi due film che sono usciti in questi giorni, “Bad teacher: una cattiva maestra” e “Lanterna verde“, che sono usciti mercoledì 31. Oggi per il consueto appuntamento del fine settimana con Weekend al Cinema, vi parliamo dei film che sono in uscita quest’oggi: si tratta di “I segreti della mente”, “Pink Subaru”, “Ruggine”, “Singolarità di una ragazza bionda” e “Solo per vendetta”. A questi si aggiunge “Cose dell’altro mondo”, in uscita domani, sabato 3 settembre. Vi parleremo in maniera più approfondita di tre film, ossia “Ruggine”, “Solo per vendetta” e “Cose dell’altro mondo”.

Ruggine, film drammatico italiano di Daniele Gaglianone, con Valeria Solarino, Filippo Timi, Stefano Accorsi, Valerio Mastandrea, Giampaolo Stella, Giuseppe Furlò, Giulia Coccellato, Giacomo Del Fiacco, Leonardo Del Fiacco. E’ tratto dall’omonimo romanzo di Stefano Massaron, parla del difficile periodo pre-adolescenziale di un gruppo di ragazzi, originari del Sud ed emigrati in una grande città del Nord Italia. Giocano in un grande deposito di materiale metallico, ormai arrugginito. Ma un triste evento sconvolgerà le loro giovani vite…

Solo per vendetta, thriller drammatico di Roger Donaldson, con Nicolas Cage, January Jones, Guy Pearce, Jennifer Carpenter, Harold Perrineau, Xander Berkeley, Joe Chrest, David Jensen, Mike Pniewski. Will, un insegnante di inglese, scopre che la moglie è stata aggredita in maniera molto violenta, apparantemente senza motivo. Un uomo si avvicina a Will in ospedale spiegando come vendicare la moglie aggredita.

Cose dell’altro mondo, commedia italiana di Francesco Patierno, con Valerio Mastandrea, Diego Abatantuono, Valentina Lodovini, Sandra Collodel, Maria Grazia Schiavo, Maurizio Donadoni, Vitaliano Trevisan. In una operosa città del Nord Est dell’Italia, la quota d’immigrati è troppo alta: un imprenditore decide di invitarli ad andare via da questo paesino. Una commedia surreale sul vuoto sociale, lavorativo ed emotivo che l’assenza degli immigrati potrebbe portare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.