Lourdes (2010) – Recensione


lourdes_au

Lourdes é un nuovo film drammatico scritto e diretto da Jessica Hausner, e ha ricevuto la sua anteprima mondiale al film Festival internazionale di Venezia 2009. Christine (Sylvie Testud) ha trascorso gran parte della sua vita nella sedia a rotelle, incapace di usare le sue braccia e le gambe, e mentre lei ha una mente acuta e dei mezzi per curarsi, si cerca una soluzione per la sua condizione nella fede, come pure la scienza medica.

Christine ha fatto un pellegrinaggio a Lourdes, il villaggio nel sud ovest della Francia, dove si dice che si sono verificati miracoli celebri. Tutto si verifica in una clinica di alto livello dove una giovane infermiera di nome Maria (Lea Seydoux) viene assegnato il compito di prendersi cura di lei.

Christine immagina che lei e Maria stanno diventando velocemente amici, ma l’infermiera preferisce passare il suo tempo con i suoi co-lavoratori piuttosto che con i suoi pazienti, chiacchierando spesso con Kuno (Bruno Todeschini), un bell’uomo che lavora anche alla clinica.

Hartl (Gilette Barbier), che ha una fede forte nei poteri curativi delle acque di Lourdes, dopo alcuni giorni di trattamento, Christine è sorpresa di scoprire che lei ha riacquistato il pieno uso delle braccia e delle gambe. Il film esce nelle sale italiane l’11 febbraio 2010.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.