La doppia ora


locandina

Un agghiacciante horror dell’anima, una misteriosa storia d’amore di due solitudini che si incontrano, e un thriller psicologico con un pizzico di horror. dai contorni gialli in cui nessuno è chi dice di essere. Al centro di tutto, la bellezza perturbante di un’affascinante Torino e quella di una donna al centro di intrighi pericolosi.

Straordinario esordio alla regia di Giovanni Capotondi che firma un insolito avvincente mistery psicologico dominato da una sempre più intensa Ksenia Rappoport, esplosa con “La sconosciuta” e apprezzata di recente ne “L’uomo che ama”.

Film è da tenere d’occhio, in quanto prodotto, oltre che da Medusa, da Indigo Film che ha firmato Il Divo di Paolo Sorrentino e La ragazza del lago di Andrea Molaioli, pluripremiate pellicole che si sono guadagnate anche gli apprezzamenti della critica e il successo del pubblico, evento di solito piuttosto raro.

Girato e ambientato a Torino e sostenuto dalla Film Commission Torino Piemonte

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.