James Bond, la MGM rinvia il nuovo film


Non ci sono buone notizie per i fans di 007. Il nuovo film su James Bond infatti è stato attualmente sospeso a tempo indeterminato per il dissesto finanziario dell’azienda MGM che è la casa di produzione del famoso marchio. Ad annunciarlo, con un comunicato congiunto due produttori, Michael G. Wilson e Barbara Broccoli. “A causa delle continue incertezze sul futuro della MGM e del fallimento delle trattative per la sua vendita abbiamo sospeso la preparazione del 23esimo James Bond a tempo indefinito. Non sappiamo quando la preparazione potrà riprendere e non abbiamo una data per l’uscita del film”. Arrivano anche le prime parole dell’attore che avrebbe dovuto interpretare James Bond, Daniel Craig: “Ho piena fiducia in Michael e Barbara e non vedo l’ora che la produzione riprenda” queste le poche parole rilasciate dall’attore. C’era già pronto il regista, Sam Mendes, che era certo di dirigere la pellicola, dato che era in attesa del via libera per poter mettersi al lavoro sul film.
La situazione non è delle più facili: Craig è sotto contratto per un altro film ancora, e non sembra voler mollare una produzione così importante. C’è da considerare però che il film non è stato cancellato, ma momentaneamente sospeso, in attesa di reperire nuovi produttori o soldi freschi che possano permettere la realizzazione della pellicola. Si era parlato nelle scorse settimane di un interesse per la produzione dei due fratelli Scott, Tony e Ridley potrebbero farsi carico delle spese in cambio di una interessante percentuale sugli incassi futuri del film.
Senza dubbio è una scelta abbastanza discutibile, se pensiamo che la MGM con gli incassi del film, aveva portato a casa ben 568 milioni di euro, solo con l’ultimo episodio, uscito nel 2008, “Quantum of Solace”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.