Weekend al Cinema/2, sei nuove pellicola in Italia


Ritorna l’appuntamento con Weekend al Cinema, come ogni settimana vi facciamo scoprire le nuove pellicole in uscita in Italia in questo weekend. In questo fine settimana sono sei i nuovi film: “20 sigarette”, “4bia”, “La solitudine dei numeri primi”, “My son My son what have ye done”, “Resident Evil Afterlife 3D”, “The American”. Oggi vi parliamo di “My son My son what have ye done”, “Resident Evil Afterlife 3D” e “The American”.

My son My son what have ye done, film drammatico del regista Werner Herzog. Nel cast troviamo Michael Shannon, Willem Dafoe, Chloë Sevigny, Udo Kier, Brad Dourif, Michael Peña, Grace Zabriskie. Il film è ispirato a vicende reali, è stato presentato al Festival di Venezia del 2009. Racconta la storia di un aspirante attore, che recita in una tragedia greca: si troverà ad interpretare il suo ruolo nella vita reale, uccidendo in maniera cruenta la madre e deciderà di barricarsi in una casa con degli ostaggi.

Resident Evil Afterlife 3D, quarto capitolo in 3D della saga di Resident Evil. Regia e sceneggiatura sono firmate da Paul W.S. Anderson, nel cast troviamo Milla Jovovich, Ali Larter, Kim Coates, Wentworth Miller, Boris Kodjoe, Jensen Ackles, Jason O’Mara. Il film prende spunto dalla serie di videogiochi omonima, raccontando la storia di Alice che cercherà di trovare dei sopravvissuti da portare in salvo, aiutata da un vecchio amico a Los Angeles. Chi non si salverà da questo virus letale, verrà trasformato in uno zombie.

The American, di Anton Corbijn, con George Clooney, Bruce Altman, Violante Placido, Thekla Reuten, Paolo Bonacelli, Filippo Timi. Il film è un thriller drammatico americano, tratto dal romanzo di Martin Booth “A Very Private Gentleman”. Jack è un assassino, ma l’ultimo suo “lavoro” è stato un po troppo cruento: decide così di ritirarsi in campagna, in Italia, per cambiare vita e nascondersi in un piccolo paesino. Qui incontrerà Clara con cui avrà una relazione ma dovrà sempre lavorare: c’è una arma letale da costruire…

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.