Segnali dal futuro (2009) – Recensione


segnali-dal-futuro-loc

Nelle sale italiane a partire dal 4 settembre troviamo l’ultimo film del regista di un capolavoro come “Io, Robot”, Alex Proyas, che vede nel cast anche il ritorno alle scene di Nicolas Cage: “Segnali dal futuro.”

Il film di fantascienza, è ambientato fra il 1959 e il 2009. Infatti si parte da una scuola elementare americana che nel ’59 raccoglie dei disegni dei bambini per conservarle in una capsula ermetica.

Ma una bimba, non mette dei disegni ma una serie di numeri che, alla riapertura della capsula nel 2009, viene scoperta essere un messaggio in codice: infatti nel foglio sono presenti date,luoghi e numero delle vittime delle piu grandi catastrofi accadute dal ’59 ad oggi.

Ma non è tutto, infatti nel foglio sono presenti 3 eventi catastrofici che ancora non sono accaduti, quindi il professore Ted, ovviamente preso in giro dalle forze di polizia, decide di fare tutto da solo e provare a sventare queste minacce.

Ecco il trailer:

2 Commenti su Segnali dal futuro (2009) – Recensione

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.